Twitter punta a soluzioni per aziende, non alle pubblicità

martedì 19 maggio 2009 10:05
 

NEW YORK (Reuters) - Twitter è al lavoro su diversi fronti per aumentare i ricavi dal suo servizio di microblogging, ma la pubblicità per ora non è un'opzione sul tavolo.

Il co-fondatore di Twitter, Biz Stone, ha detto ieri che la compagnia sta sviluppando strumenti e servizi aggiuntivi per aziende e utenti professionali, per generare nuovi ricavi. Twitter prevede di lanciare alcune di queste soluzioni entro la fine dell'anno, ha aggiunto Stone.

Tra le nuove soluzioni allo studio, vi è uno strumento per utenti commerciali, chiamato "lightweight analytics", e una directory di account commerciali che verificherà se le imprese su Twitter sono legittime.

La società è anche in trattativa con operatori di telefonia mobile per assicurare che Twitter funzioni sulle loro reti di sms.

Stone ha smentito l'ipotesi di vendere inserzioni pubblicitarie per ora, anche se i ricavi pubblicitari sono il modo principale per le start-up Internet di finanziarsi quando offrono servizi gratuiti agli utenti.

"Ci sono alcune ragioni per le quali non stiamo perseguendo la pubblicità - una è che non ci interessa abbastanza", ha detto Stone al Reuters Global Technology Summit a New York, in collegamento video da San Francisco.

Stone ha spiegato che la pubblicazione su Twitter di inserzioni pubblicitarie accanto ai messaggi potrebbero infastidire gli utenti. In più, ha aggiunto, Twitter non intende assumere del personale per creare un'attività basata sulla pubblicità.

Fondata due anni fa, Twitter è una società finanziata da fondi di venture capital che consente di inviare messaggi di 140 caratteri, chiamati Tweets. Negli ultimi mesi Twitter ha conosciuto una crescita esplosiva, con i visitatori che sono aumentati dell'83% ad aprile rispetto al mese precedente, raggiungendo 17 milioni di utenti, secondo i dati di comScore.

Stone, il cui vero nome è Christopher Isaac, ma è chiamato Biz per un errore di pronuncia del suo nome quando era bambino (here biz), ha co-fondato la società con Evan Williams, che è l'amministratore delegato, e Jack Dorsey.   Continua...

 
<p>Biz Stone, co-fondatore di Twitter, posa dopo un'intervista a San Francisco. REUTERS/Kimberly White</p>