Intel, da Commissione Ue multa record da 1,06 miliardi di euro

mercoledì 13 maggio 2009 13:03
 

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione Ue ha inflitto a Intel una multa record di 1,06 miliardi di euro per abuso di posizione dominante sul mercato e ha ordinato alla società di non praticare sconti illegali o mettere in atto altre azioni per contrastare la rivale AMD.

"Intel ha arrecato danno a milioni di consumatori europei agendo deliberatamente per tenere i concorrenti fuori dal mercato dei chip per molti anni", spiega il commissario Neelie Kroes in una nota.

Intel ha annunciato che farà ricorso al Tribunale di prima istanza Ue.

"Riteniamo che la decisione sia sbagliata e ignori la realtà di un mercato dei microprocessori altamente competitivo", ha detto il presidente e AD di Intel, Paul Otellini, in una nota.

"Non c'è stato alcun danno ai consumatori. Intel farà ricorso", ha aggiunto.

Intel, primo produttore mondiale di chip, ha tre mesi per pagare la multa, che rappresenta la sanzione più aspra mai inflitta dall'Ue a una sola società.

In precedenza il record era quello di Saint-Gobain che era stata sanzionata per 896 milioni l'anno scorso.

 
<p>Un pc portatile con uno sticker di Intel Inside. REUTERS/Mike Blake (UNITED STATES BUSINESS SCI TECH)</p>