11 maggio 2009 / 07:58 / 8 anni fa

Insegnante robot tiene lezione in una scuola elementare di Tokyo

di Jiro Akiba e Anna Yokoyama

<p>La maestra "Saya" assieme ai suoi alunni della scuola elementare di Tokyo. REUTERS/Issei Kato</p>

TOKYO (Reuters) - La maestra Saya non si arrabbia se riceve un pizzicotto o una pacca sulla spalla, o se gli studenti giocano in classe: è un androide progettato per mostrare ai bambini che la scienza e la tecnologia possono essere materie divertenti.

Saya, un robot donna con sembianze umane che ha iniziato la sua carriera come receptionist in alcune aziende giapponesi ed è poi stata riprogrammata per insegnare, ha fatto lezione alla scuola elementare Kudan di Tokio.

Il professor Hiroshi Kobayashi dell‘Università di Scienze di Tokyo, che ha creato Saya, ha spiegato che la sua funzione non è sostituire gli insegnanti umani, ma solo evidenziare i lati positivi della tecnologia.

“Non stiamo cercando di fare qualcosa che sostituisca gli insegnanti, piuttosto abbiamo costruito questo robot con l‘obiettivo di utilizzare le nuove tecnologie per parlare ai bambini di tecnologia”, ha detto Kobayashi a Reuters.

Ma Saya potrebbe anche rivelarsi utile nelle scuole in cui c’è carenza di insegnanti, ha aggiunto.

“Nelle campagne e in alcune piccole scuole ci sono bambini che non hanno l‘opportunità di entrare in contatto con le nuove tecnologie, inoltre in quelle zone sono pochi gli insegnanti in grado di tenere lezioni su questa materia”, ha detto Kobayashi.

“Per questo speriamo di riuscire a sviluppare il robot in modo che possa essere controllato da lontano per insegnare in queste classi”.

Molti bambini sono rimasti affascinati da Saya e non hanno distolto lo sguardo da lei per tutta la lezione. Alla fine dell‘ora, alcuni studenti hanno provato a darle un pizzicotto o a toccarle la faccia.

“E’ molto più divertente delle lezioni normali”, ha detto Nanako Iijima, 10 anni.

La maestra umana dei bambini però non è rimasta altrettanto colpita dal robot.

“Da un lato sono stupita dai progressi della ricerca nello sviluppo dei robot, ma dall‘altro lato credo che ci sia ancora molta strada da fare prima di poter creare un vero insegnante robot”, ha detto Akito Fukuda, maestra di scienze della scuola.

Il Giappone, che ha prodotto quasi la metà degli 800.000 robot industriali esistenti, prevede che il settore crescerà a 10 miliardi di dollari in futuro, producendo, tra gli altri, dei modelli in grado di occuparsi della popolazione anziana, in aumento nel Paese.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below