Partito Pirata svedese potrebbe arrivare all'Europarlamento

giovedì 7 maggio 2009 13:59
 

STOCCOLMA (Reuters) - Il Partito Pirata svedese, che vuol riformare la legge sul diritto d'autore, potrebbe cavalcare un'onda di malcontento sui rigidi controlli sul file-sharing al computer e arrivare con le elezioni di giugno nell'Europarlamento.

Le due pene detentive inflitte lo scorso mese a quattro svedesi di The Pirate Bay, uno dei siti web di file-sharing gratuito più grandi del mondo, potrebbe lanciare la popolarità del partito tra gli elettori svedesi più giovani, secondo quanto rilevato da un recente sondaggio.

"E' decisamente qualcosa che ha puntato i riflettori sui nostri temi", ha detto a Reuters Christian Engstrom, principale candidato del partito al Parlamento Europeo.

"Ed ha dimostrato perchè sia così importante, perchè il marchingegno legale, se gli si permetterà di continuare, si scontrerà con Internet, iniziando con Pirate Bay e poi proseguendo con altre aziende".

Un'indagine di DN/Synovate in vista del voto europeo di giugno ha rilevato che il partito, che pur non essendo collegato a Pirate Bay ha punti di vista che coincidono con quelli dei condannati, ha ottenuto il 5,1% di consensi tra gli elettori svedesi.

Questo basterebbe a garantire un seggio all'Europarlamento al partito,che vuole deregolamentare i diritti d'autore, di abolire il sistema dei brevetti ed abbassare il livello di vigilanza su Internet.

Fondato nel 2006, il partito ha ottenuto quest'anno solo lo 0,6% di voti alle elezioni in Svezia.

 
<p>Supporter del sito The Pirate Bay sventolano una bandiera di pirati durante una dimostrazione a Stoccolma. REUTERS/SCANPIX/Fredrik Persson</p>