Ue voterà riduzione tariffe su chiamate in roaming

martedì 21 aprile 2009 15:50
 

(Reuters) - Il Parlamento europeo voterà domani l'adozione di nuovi limiti alle tariffe di roaming da e verso telefoni cellulari all'interno dei 27 stati membri dell'Ue.

La misura proroga fino all'estate del 2012 le esistenti riduzioni dei prezzi e include per la prima volta limiti sul downloading di dati in roaming, come il controllo delle e-mail e l'invio di messaggi di testo (sms).

Gli stati Ue hanno raggiunto una bozza di accordo con l'assemblea. Le nuove misure entreranno in vigore il primo luglio.

I punti principali dell'accordo sono:

SMS

Dal primo luglio mandare un messaggio di testo dall'estero costerà al massimo 11 centesimi di euro rispetto all'attuale prezzo medio di circa 28 centesimi (Iva esclusa).

DATI

La tariffa limite all'ingrosso per ogni megabyte scaricato dall'estero sarà di 1 euro, mentre la media attuale è di 1,68 euro a megabyte. Il tetto scenderà a 80 centesimi di euro nel 2010 e 50 centesimi nel 2011.

CHIAMATE   Continua...

 
<p>Ue voter&agrave; riduzione tariffe su chiamate in roaming. REUTERS/Kim Kyung-Hoon</p>