Attenzione clienti, i ristoranti arrivano su Twitter

lunedì 20 aprile 2009 13:22
 

di Lisa Baertlein

LOS ANGELES (Reuters) - Kogi, ristorante coreano itinerantee nella zona di Los Angeles, è sbarcato su Twitter, facendosi strada verso la notorietà internazionale e ispirando ristoratori alla ricerca di nuovi modi per attirare clienti in questo periodo di profonda recessione.

Twitter, sito gratuito di social networking, è un ingrediente fondamentale del successo di Kogi. Il sito, che era nato per permettere agli utenti di leggere brevi messaggi da 140 caratteri di amici e celebrità, sta rapidamente diventando un potente nuovo mezzo impiegato dalle aziende per parlare direttamente ai propri clienti.

Dato che i furgoni di Kogi visitano le zone tutto intorno a Los Angeles, il brand director Mike Prasad ha voluto creare un luogo in cui tutti i suoi estimatori potessero riunirsi.

"Dovevamo creare una 'casa' per loro. Twitter è stata la soluzione naturale", ha detto Prasad.

Il progetto ha funzionato. Dal lancio a novembre, Kogi ha attratto oltre 15.000 seguaci su Twitter (twitter.com/kogibbq).

IGNORARLO E' UN RISCHIO

"Non c'è niente di più veloce di Twitter per comunicare", ha spiegato Aaron Allen, AD dell'azienda di consulenza alla ristorazione Quantified Marketing Group. "Devi essere un completo idiota per ignorarlo".

La 'nuvola' di conversazione su Twitter può dare alle aziende un'idea anticipata sulla fiducia dei consumatori, ha aggiunto Shiv Singh, direttore per i social media globali all'azienda di pubblicità e marketing Razorfish, aggiungendo che gli utenti più assidui di Twitter tendono ad avere punti di vista estremi e ad essere influenti.   Continua...

 
<p>Kogi, ristorante coreano itinerantee nella zona di Los Angeles, &egrave; sbarcato su Twitter. REUTERS/Danny Moloshok (UNITED STATES BUSINESS)</p>