Tech Mahindra si aggiudica offerta per 31% dell'indiana Satyam

lunedì 13 aprile 2009 12:05
 

di Janaki Krishnan e Saikat Chatterjee

MUMBAI (Reuters) - L'indiana Tech Mahindra oggi si è aggiudicata l'asta per Satyam Computer Services, al centro di un caso di frode.

Satyam fa sapere che Tech Mahindra ha accettato di comprare un pacchetto del 31% a 58 rupie ad azione - un premio del 23% sull'ultimo prezzo di chiusura di Satyam - superando le offerte di Larsen & Toubro e dell'americana Cognizant Technology Solutions.

La televisione locale dice che il pacchetto del 51% costerà 28,9 miliardi di rupie (580 milioni di dollari).

Il board di Satyam nominato dal governo si è riunito a Mumbai per esaminare le offerte per il pacchetto del 51% nella società di outsourcing. L'offerta vincitrice dovrà essere approvata dal Company Law Board (Clb), che ha detto di attendersi che Satyam chieda l'approvazione entro 2-3 giorni.

Tre mesi fa il fondatore e presidente di Satyam ha scioccato gli investitori dicendo che i profitti erano stati gonfiati per anni, e mettendo in dubbio la sopravvivenza della società un tempo considerata la quarta esportatrice di servizi software dell'India.

Il vincitore dell'offerta acquisterà il 31% di Satyam e poi dovrà fare un'offerta pubblica per un altro 20%, come prevede la legge indiana.

 
<p>Il membro del board di Satyam Computer Services, Deepak Parekh (a destra) parla col presidente della societ&agrave; Kiran Karnik durante una conferenza stampa a Mumbay. REUTERS/Arko Datta (INDIA BUSINESS SCI TECH)</p>