Sharp e Pioneer annunciano unione in settore dischi ottici

giovedì 9 aprile 2009 13:57
 

TOKYO (Reuters) - Sharp e Pioneer hanno annunciato la nascita di una joint venture per far confluire i rispettivi settori dei dischi ottici, con l'obiettivo di dare nuova linfa ad una delle operazioni su cui le due aziende puntano di più, l'acquisizione di una posizione di leadership nel mercato dei dischi in formato blu-ray.

La domanda di apparecchi blu-ray è in continua ascesa dallo scorso anno, quando Toshiba ha abbandonato il proprio formato HD- DVD, consentendo all'industria dell'intrattenimento di supportare un formato ottico diverso, sviluppato dalla Sony, il Blu-ray appunto.

Sia Sharp che Toshiba hanno risentito molto della crisi globale, che ha compresso la domanda di tv piatti ed altri apparecchi elettronici. La forza dello yen ha, inoltre, intaccato i loro profitti oltreoceano e ha costretto le due aziende a massicci interventi per ridurre i costi.

Sharp, che è il principale azionista di Pioneer con il 14% del pacchetto azionario, ha raddoppiato le proprie previsioni di perdita per l'anno mentre Pioneer ha annunciato, a febbraio, di voler uscire dal mercato dei televisori piatti.

Creare una joint venture nel mercato dei dischi ottici era una delle misure di ristrutturazione annunciate da Pioneer a febbraio.

I dischi ottici sono usati anche negli apparecchi dvd, ma i costruttori sono stati colpiti dalla crisi dei prezzi in un periodo di grande competizione.

La nuova joint venture, che dovrebbe essere attiva da ottobre, svilupperà, produrrà e venderà, nel campo dei dischi ottici, sia lettori che registratori.

Prima di questo annuncio, le azioni di Sharp, terza azienda produttrice di televisori Lcd al mondo dopo Samsung Electronic e Sony, hanno chiuso con un rialzo del 10,7% a quota 900 yen, mentre Pioneer è schizzata del 18,6% , fino a 230 yen.

Le due aziende hanno registrato una crescita superiore al 3,7% nell'indice Nikkei.

 
<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Toru Hanai (JAPAN BUSINESS)</p>