Telefonia, iPhone di Apple sta diventando una piattaforma giochi

giovedì 2 aprile 2009 11:49
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Il telefonino di Apple iPhone sta diventando una seria piattaforma per videogiochi, soddisfacendo la promessa a lungo sospesa di un telefono in grado di presentarsi come legittimo concorrente delle console.

Alla Game Developers Conference di San Francisco la settimana scorsa sono rimbalzate costantemente voci di progetti per giochi per iPhone ed il suo "cugino" con solo il WiFi, l' iPod touch.

Con circa 30 milioni di pezzi sul mercato, 17 milioni di iPhone e 13 milioni di iPod Touch, e l'accesso a migliaia di giochi, sono decine di milioni i consumatori che stanno comprando e usando giochi.

Nel frattempo, gli ideatori dei videogame si stanno tuffando a pesce nel mercato, sfornando offerte a ritmo furioso.

Alcuni dicono che le funzioni uniche degli iPhone, le capacità Gps, la connettività, lo schermo a tocco ed una ampia varietà di contenuti gli danno un vantaggio concorrenziale rispetto a console portatili più consolidate, come Ds di Nintendo e Psp di Sony.

Il Ds ha venduto oltre 100 milioni di pezzi e la PlayStation portatile oltre 50 milioni, da quando entrambi arrivarono sul mercato a fine 2004.

"L'iPhone rappresenta una minaccia alle altre piattaforme portatili per videogiochi", dice Mitch Lasky, partner del fondo di venture capital Benchmark Capital, ed ex amministratore delegato di Jamdat Mobile, che fu venduto ad Electronic Arts nel 2005 per 680 milioni di dollari. "E potrebbe essere grossa".

L'AppStore di Apple è in funzione dallo scorso luglio ma un'intera rete di sviluppatori è venuta alla luce per creare migliaia di giochi che vanno dai puzzle a quelli da sala giochi, dall'azione agli "sparatutto". Gli sviluppatori prendono il 70% dei profitti mentre Apple trattiene il 30%.

Sanette Chao, direttore delle pubbliche relazioni di Gameloft, uno dei principali editori di videogiochi, afferma che l'azienda ha fatto più soldi vendendo giochi per iPhone e iPod negli ultimi otto mesi che per il totale di tutti gli altri portatili.   Continua...

 
<p>Steve Jobs alla presentazione di iPhone. REUTERS/Fabrizio Bensch</p>