Le nuove tecnologie in soccorso alle start-up del web

lunedì 30 marzo 2009 16:06
 

di David Lawsky

SAN FRANCISCO (Reuters) - Gli imprenditori del web stanno costantemente abbracciando nuove tecnologie, dal "cloud computing" a nuovi linguaggi informatici nel tentativo di abbattere i costi mentre gli investitori spariscono per via della recessione.

Investitori e imprenditori dicono che cloud computing (aggregazione di più macchine per potenziarne le capacità), linguaggi di programmi nuovi e gratuiti, software open source ed uso di Internet per distribuire e pubblicizzare prodotti hanno reso relativamente poco costoso lanciare una nuova azienda e consentirà alle startup di tirarsi fuori dalla morsa dei creditori e dalla recessione.

"Quello di cui si parla è la vita o la morte", ha detto Drew Clark, direttore strategia per il gruppo di Ibm che si occupa di venture capital a margine di una conferenza.

Gli investimenti di venture capital sono precipitati del 71% in gennaio e non si prevede che recuperino molto nel 2009.

"Per le migliori di queste aziende, questa sarà la differenza. Fosse accaduto tre anni fa, sarebbero svanite", dice Clark, aggiungendo che Ibm sostiene l'open source.

Un'innovazione di cui si parla molto è quella del cloud computing, usare il web per accedere a programmi e dati di centri informatici lontani. Cosa che ha reso non necessari costosi investimenti a lungo termine di capitale e archivi. Persistenti preoccupazioni sulla sicurezza di dati custoditi da server lontani e dipendenza da sistemi esterni sono state oscurate dia vantaggi economici, dicono gli imprenditori.

"In 2005 avevamo bisogno di 10-20 volte più soldi che oggi", dice James Siminoff, amministratore delegato di Grid.com e Simulscribe, che trasformano i messaggi telefonici in testo. Facendo capire che quella situazione provocava lo sperpero di alcuni buoni talenti.

UN'ORA E 50 DOLLARI   Continua...