Ue vuole un caricabatterie universale per i telefoni cellulari

giovedì 26 marzo 2009 13:23
 

BRUXELLES (Reuters) - I produttori di telefoni cellulari hanno tempo fino alla fine di aprile per trovare un accordo su una standardizzazione dei caricabetterie o dovranno affrontare una nuova legge volta ad evitare che i consumatori debbano sostituire i caricabetterie ogni volta che cambiano telefono. Lo ha detto ieri il corpo esecutivo della Commissione europea.

"Stiamo valutando con il settore l'opportunità di siglare un accordo volontario, che sarebbe la soluzione più rapida", ha detto un portavoce di Guenter Verheugen, commissario europeo per le Imprese e l'Industria.

"Se i produttori non saranno pronti entro la fine di aprile, (Verheugen) proporrà una nuova regolamentazione. Ci concentreremo prima di tutto sui caricabatterie per i cellulari", ha detto il portavoce.

Il gruppo liberale del parlamento europeo sostiene che i consumatori non dovrebbero essere costretti a sostituire carcabartterie ancora funzionanti quando cambiano modello di cellulare.

Sul mercato europeo esistono attualmente oltre 30 tipi di caricabatterie diversi. L'Associazione Gsm, un gruppo di pressione del settore, si sta muovendo per adottare un piccolo caricatore Usb come standard in tutta l'Ue, ha spiegato il partito liberale in una nota.

"Questa decisione deve concretizzarsi in tempi brevi per evitare ulteriori problemi ai danni dei consumatori e dell'ambiente. La questione riguarda i telefoni cellulari, ma anche le macchine fotografiche digitali, i laptop, gli iPod e i lettori Mp3", riporta la nota.