Gran Bretagna, governo potrebbe 'spiare' contatti social network

mercoledì 25 marzo 2009 17:08
 

di Stefano Ambrogi

LONDRA (Reuters) - I social network come Facebook potrebbero essere obbligati a passare al governo i dettagli sui contatti degli utenti, almeno secondo una nuova proposta della Gran Bretagna per contrastare il terrorismo.

Milioni di britannici utilizzano siti come Facebook, Bebo e MySpace per 'chattare' con gli amici, ma i ministri temono che questa tecnologia in rapida evoluzione possa essere sfruttata da estremisti.

Il progetto è stato bersaglio di molte critiche, secondo cui è un'altra prova dell'eccessiva intrusione del governo nella vita delle persone.

Il ministero degli Interni ha confermato oggi che il governo sta valutando la possibilità di monitorare i siti di social network, ma ha aggiunto che l'idea è ancora ad uno stadio di consultazione.

Ha anche precisato che il governo non è interessato al contenuto delle conversazioni private, ma soltanto a vedere 'chi sta parlando con chi'.

"Mettiamo in chiaro che non si sta pensando di creare un database con il contenuto delle e-mail o delle conversazioni", ha detto un portavoce del ministero dell'Interno.

Il direttore di Facebook per la privacy e le politiche globali per il pubblico ha giudicato eccessivo questo progetto.

"Pensiamo che controllare tutto il traffico di un utente sia un'esagerazione", ha detto ad un'intervista con il sito web Zdnet.co.uk.