Roaming, accordo in vista nella Ue per riduzione tariffe

martedì 24 marzo 2009 15:15
 

di Huw Jones

LONDRA (Reuters) - L'Unione europea ha raggiunto oggi un accordo su una bozza di provvedimento che ridurrà il costo degli sms inviati dall'estero e limiterà l'importo per l'utilizzo, fuori dal proprio paese, di un computer portatile per navigare su Internet. Lo ha riferito un diplomatico Ue.

"L'accordo sul roaming è fatto", ha detto il diplomatico.

L'intesa prevede riduzioni dei prezzi più ampie di quelle previste nella bozza che era stata proposta dalla commissaria europea alle Telecomunicazioni Viviane Reding, che saranno introdotte entro due mesi.

Il provvedimento amplia la portata della normativa già esistente per limitare i prezzi delle chiamate voce in roaming.

"La commissaria Reding ha lasciato la riunione dicendo che è una vittoria per i consumatori europei e per il mercato unico europeo della telecomunicazioni", ha detto il suo portavoce.

Le autorità di controllo e la Commissione Ue vogliono porre fine al cosiddetto "shock della bolletta" subito da professionisti e turisti che si vedono addebitare somme elevate per l'utilizzo di Internet all'estero.

La legge limita i prezzi imposti ai consumatori per gli sms ed estende di altri tre anni, fino al giugno 2012, l'attuale limite di prezzo Ue per chiamate in voce.

L'Europarlamento e gli Stati che fanno parte della Ue hanno raggiunto un accordo a Strasburgo, la città francese dove ha sede ufficialmente l'Assemblea Ue, e parlamentari lo voteranno ad aprile.   Continua...

 
<p>Un telefonino d'oro tempestato di brillanti. REUTERS/Jorge Dan Lopez</p>