Crisi, Intel propone revisione stock option per i dipendenti

lunedì 23 marzo 2009 16:11
 

NEW YORK (Reuters) - Intel chiederà l'autorizzazione dei suoi azionisti per scambiare le stock option ormai senza valore dei suoi dipendenti, allo scopo di incentivare lo staff.

Con questo piano, che esclude gli alti dirigenti, il produttore di chip prevede di scambiare le stock option dei dipendenti con un prezzo di esercizio superiore al valore di borsa con altre che abbiano un prezzo di esercizio minore.

Intel ha reso noti i dettagli del piano in una relazione agli azionisti, che dovrebbero votare la proposta il 20 maggio.

Il presidente di Intel Craig Barrett ha detto in una intervista a Reuters di non aspettarsi l'opposizione degli azionisti che non dovessero sentirsi egualmente compensati, difendendo l'importanza per la società di trattenere i dipendenti necessari in un momento di difficoltà dell'economia.

Le società offrono spesso stock option per motivare i dipendenti, ma queste si svalutano quando il valore di mercato del titolo scende sotto il prezzo di esercizio, tramutando le stock option in "underwater".

Intel ha reso noto che l'87% dei suoi quasi 84.000 dipendenti hanno stock options e che quasi tutte - il 99% - sono "underwater".

Intel, che ha tagliato circa 20.000 posti di lavoro dal 2006, ha anche annunciato un congelamento dei compensi dei suoi alti dirigenti e una riduzione dei contributi al piano di risparmi pensionistici dei dipendenti - che porteranno a significativi risparmi nel 2009.

 
<p>Uno stand Intel ad una fiera elettronica.REUTERS/Rick Wilking</p>