Tiscali, prossimo cda esaminerà ritorno Soru in board

mercoledì 18 marzo 2009 12:01
 

MILANO (Reuters) - Dopo la sconfitta alle regionali in Sardegna, Renato Soru, principale azionista di Tiscali, potrebbe tornare ad occuparsi della gestione della propria "creatura" nel delicato momento della rinegoziazione del debito finanziario.

L'eventuale proposta di ingresso di Soru, salutata stamani con favore dalla borsa, verrà esaminata - secondo una nota - dal prossimo consiglio dell'Isp cagliaritano il 19 di marzo.

Soru, azionista con il 20% circa di cui il 17,7% in capo ad un fiduciario, aveva abbandonato tutte le cariche in Tiscali nel 2004, dimettendosi prima da AD (a marzo) e poi da presidente (a settembre) per dedicarsi alla guida della regione Sardegna dopo aver vinto, lo stesso anno, le elezioni del 12-13 giugno.

A inizio marzo, con il fallimento delle trattative per la cessione della controllata britannica a BskyB, Tiscali ha sospeso i pagamenti sui debiti bancari di lungo termine, proponendo un accordo di "standstill" ai principali finanziatori, nell'ottica di rinegoziare il debito. Gli istituti creditori si sono resi disponibili alle trattative.

Oggi il titolo prolunga il rimbalzo delle ultime sedute, risalendo dai minimi toccati il 9 marzo a 0,15 euro dopo l'annuncio del flop delle trattative. Intorno alle 10 Tiscali balza di oltre il 9% a 0,3265 euro con volumi già superiori alla metà di quanto viene scambiato mediamente in una seduta.