Dmt, Ubs escute e vende quote, fondi alla finestra

martedì 17 marzo 2009 17:51
 

di Massimo Gaia

MILANO (Reuters) - Digital Multimedia Technologies è nel mirino dei fondi specializzati in investimenti nelle infrastrutture, sebbene l'azionista di riferimento, Alessandro Falciai, costretto a sopportare la decisione di Ubs di collocare sul mercato alcune quote, non sia intenzionato a vendere.

E' quanto riferiscono diverse fonti, tra finanziarie e vicine alla società attiva nella gestione di torri di trasmissione.

L'interesse del mercato per Dmt - una delle small cap più brillanti negli ultimi anni, tanto da aver attirato fondi internazionali del calibro di Threadneedle, poi scesa sotto il 2%, e Lazard - si è riacceso di recente dopo è stata resa nota la vendita a febbraio del 3,6% circa del capitale da parte di Millenium Partecipazioni, veicolo che fa riferimento a Falciai.

La notizia si è tradotta in un'accelerazione della flessione del titolo, visto che Falciai aveva sempre assicurato che non avrebbe venduto titoli.

Ieri sera, poi, un'altra comunicazione ha evidenziato che Millenium, tra il 9 e il 13 marzo, ha venduto il 2,5% del capitale e acquistato lo 0,4%. A questo punto, sottraendo il 2,1% alla quota indicata sul sito Consob, Millenium dovrebbe avere una partecipazione del 32,8% circa.

La mossa, questa volta, ha messo le ali a Dmt, che, dopo aver chiuso le contrattazioni di lunedì con un balzo del 10,12%, oggi ha chiuso in rialzo del 26,29%, a 2,99 euro. Il 12 marzo scorso, il titolo aveva segnato un minimo di 1,9630 euro. Si tratta, comunque, di quotazioni lontanissime dai 36,04 euro della prima seduta del 2008. E ancora più lontano è il massimo storico di 75,94 euro nell'aprile 2007.

PESA PAGINE UTILI, UBS ESCUTE E VENDE QUOTE

In effetti, secondo quanto riferiscono più fonti finanziarie, il fondatore di Dmt non ha venduto azioni di sua volontà, ma si è trattato di una conseguenza dell'investimento che Falciai ha effettuato in Pagine Utili, società in liquidazione dal dicembre scorso.   Continua...