Compagnia israeliana trasforma il traffico in fonte di energia

martedì 10 marzo 2009 17:07
 

di Ari Rabinovitch

HAIFA, Israele (Reuters) - Un'azienda emergente israeliana di energia vuole trasformare l'irritante traffico dell'ora di punta in una fonte di elettricità.

Innowattech, affiliata dell'Istituto di Tecnologia Technion di Israele, sostiene che generatori speciali posizionati sotto strade e autostrade possano raccogliere dai veicoli di passaggio energia sufficiente a produrre grandi quantità di elettricità.

Questi generatori contengono un materiale che produce elettricità quando gli viene applicata una forza meccanica come la pressione delle ruote dei veicoli che passano.

Il processo, noto come piezoelettricità, viene già usata da anni su scala più ridotta, per esempio per accendere i barbecue o nei pavimenti delle discoteche che si illuminano con la pressione dei passi.

Uri Amit, presidente di Innowattech, ha detto che quella implementata dalla sua azienda sarà la maggiore applicazione di piezoelettricità mai vista fino ad ora: un km di una sola corsia di autostrada potrà infatti fornire fino a 100 kw di elettricità, sufficiente a dare energia a circa 40 case.

Questa tecnologia però è soggetta ad alcune limitazioni dal momento che può raccogliere un'elevata quantità di energia solo da strade molto trafficate. Ma Amit ha argomentato che in ogni caso il picco della domanda di energia nelle ore del mattino e della sera coincide con il traffico intenso all'inizio e alla fine della giornata lavorativa.

"Possiamo produrre elettricità ovunque ci sia una strada trafficata usando energia che solitamente viene sprecata", ha detto Amit.

La prima sperimentazione, ha aggiunto, inizierà nei prossimi mesi su 30 metri dell'autostrada fuori da Tel Aviv, e progetti simili potrebbero partire a livello internazionale nel 2010.

Efstathios Meletis, direttore del dipartimento di Scienze Materiali e Ingegneria all'Università del Texas di Arlington, ha definito la tecnologia di Innowattech una "buona idea teoricamente fattibile".

Ma, ha aggiunto, potrebbero sorgere dei problemi nell'implementazione e nella coordinazione necessaria per posizionare i generatori sotto grandi tratti di strada e binari ferroviari.

 
<p>Compagnia israeliana trasforma il traffico in fonte di energia. REUTERS/Michaela Rehle</p>