Cyber-sicurezza, si dimette direttore governo Usa

sabato 7 marzo 2009 14:30
 

NEW YORK (Reuters) - Il responsabile per la sicurezza informatica del governo Usa si è dimesso oggi, criticando il ruolo dell'Agenzia per la sicurezza nazionale nel contrastare le minacce ai sistemi informatici del Paese.

"Ha rassegnato le sue dimissioni", ha detto Ami Kudwa, portavoce del Dipartimento per la sicurezza interna.

L'ex imprenditore della Silicon Valley Rod Beckstrom ha detto in una lettera pubblicata dal Wall Street Journal che è stata una "cattiva strategia" consentire all'Agenzia della sicurezza nazionale (Nsa), che fa parte del dipartimento della Difesa, di coprire un ruolo strategico nella sicurezza informatica.

Beckstrom ha guidato il Centro per la cybersicurezza nazionale, creato lo scorso marzo per coordinare tutte le attività del governo nel settore, e che risponde al Dipartimento per la sicurezza interna.

Il ministero ha detto in una nota di aver rapporti saldi con la Nsa e di continuare a collaborare con tutti i suoi partner per proteggere le reti informatiche del paese.

Beckstrom ha lamentato nella sua lettera che il gruppo da lui guidato non ha ricevuto finanziamenti adeguati durante la precedente amministrazione del presidente George W. Bush.

Le dimissioni di Beckstrom saranno effettive dal 13 marzo, si legge nella lettera.

Il quotidiano riferisce che l'amministrazione di Obama sta conducendo una revisione che durerà 60 giorni sul programma avviato da Bush lo scorso anno per proteggere le reti governative.