2 marzo 2009 / 17:29 / 9 anni fa

Internet, norvegese Telenor non bloccherà accesso a Pirate Bay

<p>I fondatori del sito Pirate Bay ad un incontro stampa REUTERS/SCANPIX/Fredrik Persson</p>

OSLO (Reuters) - La società norvegese di telecomunicazioni Telenor ha annunciato oggi che non bloccherà l‘accesso al sito web svedese di file-sharing Pirate Bay, nonostante le richieste dei rappresentanti dell‘industria dell‘entertainment.

Secondo Telenor, la richiesta di bloccare Pirate Bay avanzata dalle associazioni del settore musicale e cinematografico norvegesi e internazionali non ha basi legali, e gli Internet Service Provider (Isp) non possono essere ritenuti responsabili per le azioni degli utenti.

Siti come Pirate Bay permettono di scaricare gratuitamente canzoni, film e giochi per il computer.

“Chiedere a un Isp di controllare quello che un utente può o non può fare è sbagliato esattamente come chiedere ad un ufficio postale di aprire e leggere le lettere per decidere se spedirle o no”, dichiara Telenor in una nota.

L‘industria dello spettacolo ha chiesto il risarcimento dei danni in Svezia, dove quattro persone collegate al sito Pirate Bay sono state accusate l‘anno scorso di associazione a delinquere per la violazione della legge sul diritto d‘autore.

Pirate Bay permette agli utenti di Internet di trovare file che possono essere scambiati, e in Svezia è visto come un test per verificare la capacità dell‘industria dello spettacolo di proteggere il copyright dalle attività di file-sharing.

La disputa vede giganti del settore come Warner Bros, MgM, Columbia Pictures, 20th Century Fox, Sony BMG, Universal e Emi contrapposti ad un minuscolo gruppo nato nel 2003 che dichiara di non essere responsabile del materiale scambiato dagli utenti.

Telenor ha detto di non vedere una “base legale” nella richiesta secondo cui gli Isp dovrebbero controllare il contenuto scaricato dagli utenti.

“Allo stesso tempo Telenor non approva le attività illegali di copia e file-sharing”, aggiunge la nota.

“Ci atteniamo alla legge e ai regolamenti e non troviamo un fondamento legale che preveda che gli Isp agiscano nell‘interesse dei detentori dei diritti d‘autore bloccando siti web individuali”, dichiara Ragnar Kaarhus, direttore di Telenor Norvegia.

A febbraio una corte danese ha disposto che Tele2, l‘Isp di Telenor con sede in Danimarca, bloccasse l‘accesso dei suoi clienti a Pirate Bay.

Gli avvocati della Federazione Internazionale dell‘industria fonografica, l‘associazione norvegese Norsk Videogramforening e l‘Associazione norvegese dei Distributori di Film hanno chiesto che Telenor adotti lo stesso provvedimento anche in Norvegia, ha spiegato Telenor.

“Il problema non sono gli Isp, ma i soggetti che possiedono i diritti”, ha dichiarato la società, sottolineando che sono già state prese misure efficaci per proteggere i contenuti che possono essere scaricarti a pagamento, come i giochi e le suonerie per i cellulari.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below