Fiera Barcellona, Spacey e Will.i.am sostengono il "mobile"

giovedì 19 febbraio 2009 16:53
 

BARCELONA (Reuters) - Due personaggi dello spettacolo del calibro dell'attore Kevin Spacey e del cantante dei Black Eyed Peas, Will.i.am, stanno spendendo la loro immagine a favore degli apparecchi "mobili" nel tentativo di moltiplicare i contenuti diffusi e interagire con i fan.

Il due volte premio Oscar Spacey ha detto a Reuters in un'intervista di essere impegnato a sostenere il Mofilm Film Festival, aperto a registi dilettanti e professionisti che realizzano cortometraggi che possono essere visti sui cellulari e che durano circa cinque minuti.

Intervenendo al Mobile World Congress di Barcellona, l'attore ha detto di essersi appassionato all'idea dopo aver lanciato il suo sito Web www.triggerstreet.com sei anni fa, per mettere a disposizione dei registi sconosciuti uno spazio per far vedere i propri lavori.

"Mofilm secondo me è un altro passo che consente alla gente di tutto il mondo, grazie alla tecnologia, di realizzare un film col proprio pc, montarlo e avere a disposizione un pubblico che lo veda", ha spiegato l'attore.

L'attore 49enne, che ha vinto due Oscar con "I soliti sospetti" e "American Beauty", ha detto che tutti i generi di cortometraggi si adattano bene ad essere visti sui cellulari che l'idea era quella di dare accesso ai contenuti dove e quando si vuole.

Spacey, attualmente direttore artistico dell'"Old Vic Theatre" di Londra, ha detto di aver ascoltato con piacere l'intervento del cantante Will.i.am alla fiera di Barcellona, dato che entrambi comprendono l'importanza del concetto di "mobile" nel distribuire contenuti.

Attori affermati come Robert Redford e Isabella Rossellini hanno partecipato al più importante evento fieristico del settore, per sottolineare le potenzialità di mettere assieme divertimento e "mobile".

Anche Will.i.am, cantante dei Black Eyed Peas, ha abbracciato la causa lavorando con il produttore del Blackberry, Research In Motion, per lanciare una versione "mobile" del social network per comunicare con i suoi fan.

"C'è questo network che si chiama Dipdive", ha detto a Reuters in un'altra intervista.

Will.i.am ha detto di aver lanciato il servizio per restare in contatto con i suoi fan e diffondere altra musica.

 
<p>Un telefonino al Mobile World Congress di Barcellona. REUTERS/Gustau Nacarino</p>