Hollywood ancora ai margini del Web

giovedì 19 febbraio 2009 10:56
 

di Alex Dobuzinskis

LOS ANGELES (Reuters) - Dopo oltre un decennio passato a indicare Internet come il futuro dell'entertainment di massa, questo strumento è ancora dominato da soggetti non professionisti, mentre le grandi star di Hollywood restano in disparte.

Anche se agenzie come la William Morris e reti televisive come Nbc spingono per una maggiore presenza delle celebrità sui siti web e per programmi di qualità migliore, molti attori e produttori si tirano indietro dai progetti su Internet dicendo che hanno una minore redditività potenziale rispetto alla Tv e al cinema.

Il futuro del settore dello spettacolo sul Web è al centro delle trattative sui contratti di lavoro tra la Screen Actors Guild e gli studios di Hollywood che, dopo quasi otto mesi di stallo, sono riprese martedì.

Tra le questioni più spinose c'è una richiesta da parte della Sag, il maggiore sindacato di attori degli Usa con circa 12.000 membri, che pretende il versamento di pagamenti agli attori quando il loro lavoro va in rete.

Ma gli studios sostengono che per adesso i guadagni derivanti dal web siano troppo bassi, e che il suo futuro come veicolo dell'entertainment sia incerto. Nonostante questo, stanno andando avanti perché si sono resi conto che c'è una fascia giovane di audience -- i consumatori del futuro -- che passa più tempo online che davanti alla Tv.

"I media digitali sono davvero una delle grandi strade del futuro", ha detto a Reuters Ashton Kutcher, attore e produttore. Ma ha aggiunto che, a causa dell'incertezza sui ritorni finanziari, "penso che nessuno, nel settore dell'entertainment, stia dedicando grandi risorse a questi strumenti".

 
<p>Immagine d'archivio di una serata di premiazione degli Oscar. REUTERS/Gary Hershorn (UNITED STATES)</p>