Google rinuncia a servizio pubblicità per radio: taglia 40 posti

venerdì 13 febbraio 2009 09:17
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Google ha ufficialmente deciso di smettere di vendere pubblicità per le stazioni radiofoniche, ammettendo che il suo progetto in questo settore, lanciato tre anni fa, non ha avuto successo.

Ieri, la più importante "Web search company" ha annunciato che intende vendere le attività di Radio Automation, che produceva software per automatizzare la programmazione radiofonica, e chiuderà entro la fine di maggio il servizio Audio Ads. La decisione provocherà il licenziamento di una quarantina di persone, ha detto l'azienda.

Google sta compiendo una valutazione delle iniziative destinate ad ampliare le sue entrate aldilà della pubblicità via Internet, che oggi rappresenta il 90% dei ricavi totali.

A gennaio, l'azienda aveva già annunciato la chiusura di un servizio di inserzioni pubblicitarie destinato ai quotidiani e alla stampa.

Google sta puntando invece ancora sul web. Uno dei più recenti progetti riguarda la vendita di spazi pubblicitari sui siti di audio in streaming.

 
<p>Immagine d'archivio di telefonini Google T-Mobile G1. REUTERS/Mike Segar (UNITED STATES)</p>