Cuba lancia la propria versione di Linux per contrastare gli Usa

mercoledì 11 febbraio 2009 22:13
 

L'AVANA (Reuters) - Cuba questa settimana ha lanciato la sua variante del sistema operativo Linux, ultimo atto della battaglia del Paese comunista contro quella che considera l'egemonia statunitense.

La variante cubana, Nova, è stata introdotta in una conferenza informatica all'Avana sulla "sovranità tecnologica" ed è centrale per il governo cubano, che vuole rimpiazzare il software di Mocrosoft che gira sulla maggior parte dei computer dell'isola.

Il governo dell'Avana considera l'uso dei sistemi Microsoft una potenziale minaccia, perché dice che le agenzie di sicurezza Usa hanno accesso ai codici Microsoft.

"Ottenere un maggior controllo sul processo informatico è una questione importante", ha detto il ministro delle Comunicazioni Ramiro Valdes, che presiede una commissione che lavora per il passaggio di Cuba al software gratuito.