Nokia taglierà produzione mentre mercato della telefonia affonda

mercoledì 11 febbraio 2009 13:57
 

HELSINKI (Reuters) - Nokia ha annunciato oggi di voler tagliare la produzione nel suo impianto di Salo in Finlandia, mentre la richiesta di cellulari diminuisce.

Le vendite di telefonini sono in fase di calo quest'anno, colpite dalla riluttanza dei consumatori a spendere in nuovi gadget nel mezzo della recessione economica.

Nokia, che ha in programma di tagliare di oltre 700 milioni di euro i costi annuali nella sua unità chiave di telefonini, ha detto di voler continuare a tentare di risparmiare, guardando a tutte le aree e attività.

L'impianto di Salo, caposaldo del successo dell'azienda produttrice di cellulari, lascerà temporaneamente a casa l'intero staff di 2.500 persone a rotazione, fermando a tempo tra il 20 e il 30% degli impiegati.

"Con questi piani, puntiamo a ridurre la produzione di Salo per riflettere la riduzione della domanda, mentre le operazioni nella fabbrica continueranno ininterrotte", spiega in una nota Juha Putkiranta, dirigente di Nokia.

L'impianto di Salo -- il più grande dell'Europa occidentale da quando Nokia ha chiuso quello di Bochum, in Germania, l'anno scorso -- è tradizionalmente focalizzato sulla produzione di modelli avanzati.

Gli analisti e l'industria in generale si aspettano che il mercato degli smartphone -- in cui Nokia ha perso quote a favore di Apple e Research in Motion -- crescerà tra il 10 e il 20% quest'anno, nonostante il calo del mercato globale.

Nokia chiuderà anche un sito di ricerca che impiega 320 persone nella città finlandese di Jyvaskyla e ha aggiunto che cercherà di tagliare 90 posti altrove.

 
<p>Immagine d'archivio di una manifestazione di lavoratori in una fabbrica tedesca di Nokia. REUTERS/Ina Fassbender (GERMANY)</p>