Bloomberg taglia 100 posti di lavoro in Tv e radio

giovedì 5 febbraio 2009 10:04
 

NEW YORK (Reuters) - Bloomberg taglierà 100 posti di lavoro nella radio e nella televisione; si tratta dei primi licenziamenti da quando il gruppo media è stato fondato nel 1981 dall'attuale sindaco di New York Michael Bloomberg.

L'agenzia stampa, che fornisce anche dati finanziari, concentrerà i tagli negli Stati Uniti, ma potrebbero essere coinvolti anche Gran Bretagna, Europa e Giappone, ha detto il portavoce Judith Czelusniak. Alcune fonti parlano di tagli anche in Asia.

"E' una ristrutturazione davvero necessaria per cambiare i nostri programmi e una rete che pesa sulla nostra struttura globale", ha detto Czelusniak.

Bloomberg chiuderà anche tutte le tv non in lingua inglese, riferiscono due fonti. L'obiettivo è integrare le attività Tv nelle Americhe, in Europa e in Asia in un'unica rete in inglese.

 
<p>Una trader alla borsa di Francoforte. REUTERS/Mike Segar</p>