Web, Aol taglierà 700 posti lavoro

mercoledì 28 gennaio 2009 21:58
 

NEW YORK (Reuters) - Aol taglierà circa 700 posti di lavoro, ossia il 10% della sua forza lavoro, mentre i servizi Internet e le compagnie dei media tentano di far fronte alla recessione e a una calo delle inserzioni pubblicitarie.

E' quanto emerge da una nota interna fatta circolare oggi tra gli impiegati, di cui Reuters ha ottenuto una copia.

Aol, unità di Time Warner, eliminerà anche i premi di merito ai dipendenti in busta paga quest'anno per tentare di minimizzare i licenziamenti, secondo quanto spiega l'AD di Aol Randy Falco nel documento.

La maggior parte dei tagli verrà applicata negli Stati Uniti e sarà ultimata entro la fine di marzo, mentre il resto verrà effettuato all'estero nel corso dei prossimi trimestri.

Falco aggiunge che la decisione deriva da una sempre più profonda recessione. "Gli agenti del mercato online hanno ristretto i loro acquisti di spazi pubblicitari in generale, riducendo la loro spesa di centinaia di milioni di dollari", sottolinea.

Al timone di Aol da due anni, Falco ha detto che il piano triennale si concentra ora su tre comparti: la pubblicità con la sua Platform A, l'editoria con MediaGlow e i social media con People Networks.