Yahoo, risultati migliori del previsto ma previsioni grigie

mercoledì 28 gennaio 2009 13:47
 

NEW YORK/SAN FRANCISCO (Reuters) - I risultati di Yahoo nell'ultimo trimestre hanno superato le basse aspettative di Wall Street, grazie ad una serie di tagli dei costi nel debole mercato pubblicitario, spingendo ad un rialzo sino al 5% ieri il suo titolo.

Tuttavia Yahoo ha presentato previsioni per il primo trimestre del risultato operativo ben al di sotto delle stime e non ha diffuso come al solito le sue previsioni informali, cosa che ha contrariato alcuni analisti evidenziando le incertezze che l'azienda sta fronteggiando.

Yahoo, primo provider di spazi per pubblicità online, è stato per un anno al centro di pressioni per una trattativa infruttuosa di fusione con Microsoft, Google e Aol di Time Warner.

I profitti del terzo trimestre sono saliti a 238 milioni di dollari, o 17 centesimi per azione, dai 205,7 milioni di dollari, o 15 centesimi per azione, dell'anno prima, smentendo la media di previsione degli analisti che era di 13 centesimi per azione secondo quanto rilevato da Reuters Estimates.

Ma comprendendo svalutazioni e oneri, Yahoo ha registrato una perdita netta di 303 milioni di dollari, o 22 centesimi per azione.

Carol Bartz ha preso il posto del cofondatore di Yahoo Jerry Yang come amministratore delegato nelle settimane scorse. E Yang, in carica per 18 mesi, era considerato dagli investitori il principale oppositore all'accordo con Microsoft e molti hanno sperato che l'incarico alla Bartz potesse far ripartire i colloqui.

Alla sua prima conferenza con gli analisti di Yahoo, la Bartz ha detto che non è arrivata a Yahoo per vendere l'azienda ma non ha nemmeno pregiudizi nei confronti di un accordo nel settore della ricerca, e che tutto è sul tavolo.

"Microsoft ha detto che non vuole più tutta Yahoo ma che vorrebbe un accordo solo per il settore ricerca. Se sto progettando di vendere subito l'attività di ricerca? Sto ancora imparando come funziona l'azienda. E la ricerca è una parte di gran valore dell'attività", ha detto la Bartz.

 
<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Brendan McDermid (UNITED STATES)</p>