Domanda al consumo in calo colpisce giganti del tech

giovedì 22 gennaio 2009 18:53
 

di Tiffany Wu e Tarmo Virki

NEW YORK/HELSINKI (Reuters) - Le società leader del mercato tecnologico Microsoft, Nokia e Sony hanno lanciato oggi l'allarme sulla caduta della domanda e sulle difficoltà a venire a fronte di una riduzione della spesa da parte dei consumatori, nel pieno di una dura crisi mondiale dell'economia.

La domanda al consumo per gli apparecchi elettronici è crollata, mentre la crisi finanziaria si è allargata trasformandosi in recessione piena negli Usa e in molti paesi europei e ha depresso la domanda anche nei mercati emergenti, che pure erano più elastici.

"Il settore dell'elettronica di largo consumo sta seguendo il mercato immobiliare e l'industria automobilistica in territorio negativo", dice Neil Mawston, di Strategy Analytics.

"Inizialmente i consumatori hanno tagliato su spese più importanti come le auto, e ora hanno cominciato a risparmiare su piccoli acquisti come i telefoni cellulari".

Nokia, il principale produttore di cellulari, ha registrato un calo peggiore del previsto nei profitti del quarto trimestre, e ha avvertito che il mercato dei portatili è entrato nell'anno della sua peggiore crisi, coi volumi che si ridurranno del 10% rispetto al 2008.

La giapponese Sony, che produce la tv a schermo piatto Bravia, la macchina fotografica digitale Cyber-shot e le console per videogiochi PlayStation, ha annunciato che metterà in bilancio una perdita operativa più grave del previsto, 2,9 miliardi di dollari, in quest'anno fiscale a causa dell'indebolimento della domanda, del rafforzamento dello yen e della ristrutturazione delle sue unità di produzione in difficoltà.

LO SHOCK DI MICROSOFT

Microsoft ha invece scioccato Wall Street con risultati deludenti, e punta a tagliare 5.000 posti di lavoro e a non fornire più previsioni sui profitti per il resto dell'anno fiscale.   Continua...