Prostituzione, incontri via Internet a Trieste: 4 arresti

giovedì 22 gennaio 2009 09:57
 

ROMA (Reuters) - La polizia di Trieste ha smantellato oggi un gruppo criminale che proponeva su Internet incontri sessuali a pagamento attraverso una vera e propria "guida" del sesso online, con tanto di foto e numeri telefonici inseriti in annunci che facevano pagare fino a 200 euro.

Lo ha riferito la polizia in una nota, aggiungendo che nel corso dell'operazione sono stati arrestati due italiani residenti a Trieste accusati di essere implicati nella pubblicazione degli annunci, e due donne, una colombiana e l'altra brasiliana, con l'accusa di sfruttamento della prostituzione di giovani connazionali.

Ragazze italiane, dell'Europa dell'est, sudamericane, in alcuni casi anche trans e uomini, pubblicizzavano i loro "servizi" attraverso i siti gestiti da due agenzie pubblicitarie italiane, pubblicando a pagamento -- per un prezzo fino a 200 euro -- documentazione fotografica, numeri telefonici e indicazione delle loro specializzazioni.

La polizia ha sequestrato tre appartamenti a Trieste, ha eseguito perquisizioni nelle province di Udine e Gorizia -- dove sono stati indagati due italiani che lavorano per un'agenzia pubblicitaria slovena -- e sono stati sequestrati diversi personal computer, book fotografici, contratti per inserzioni e appunti relativi alle somme incassate.

L'attività illecita si stava allargando a macchia d'olio anche in Trentino e Veneto, come pubblicizzato dagli stessi siti monitorati dalla polizia, che proponevano ragazze anche a Trento, Padova, Verona, Bolzano, Treviso e altre città del nord-est d'Italia.