Cina, campagna contro pornografia online, 28 arresti

venerdì 16 gennaio 2009 16:57
 

PECHINO (Reuters) - La polizia cinese ha effettuato 28 arresti nell'ambito di un blitz contro la pornografia su Internet.

Secondo quanto annunciato dai media locali, la campagna lanciata dalle autorità per ripulire di "contenuti volgari" il web locale ha portato all'individuazione di 29 casi che costituiscono reato ed alla rimozione di 46.000 tra siti porno ed altri con contenuti ritenuti "dannosi", come ha riferito l'agenzia di stampa di Stato Xinhua.

Fra i 28 sospettati arrestati, quattro ventenni che gestivano il sito "Midnight Prostitute Call" nella Cina orientale e due accusati di usare un servizio di video chat per frodare i clienti.