Ancora in calo nel 2009 vendite chip Dram, secondo iSuppli

giovedì 8 gennaio 2009 15:43
 

SEOUL (Reuters) - Le vendite globali di chip Dram (dynamic random access memory) diminuiranno del 4% nel 2009, proseguendo nella tendenza per il terzo anno consecutivo, in uno scenario di crisi del settore e di cronica sovraproduzione.

Secondo le previsioni della società di ricerca Usa i iSuppli, le vendite di Dram, utilizzati prevalentemente in personal computer e sempre più in apparecchi portatili e console per videogiochi, saranno di 24,2 miliardi di dollari nel 2009, in calo rispetto ai 25,2 miliardi del 2008.

I profitti dai Dram sono scesi del 20% nel 2008 e del 7% nel 2007.

ISuppli sostiene che l'indisciplinata capacità di espansione dei produttori negli anni scorsi abbia spremuto la concorrenza e si sia ritorta contro di loro.

"Nel 2008, nessuno ha vinto questa gara da insensati, in cui i partecipanti hanno continuato nella loro tendenza dispendiosa a fronte di una domanda indebolita, contribuendo all'eccesso di forniture, al calo dei prezzi ed un massiccio crollo del mercato che ha colpito tutti i prodotti", ha affermato Nam Hyung Kim, direttore di iSuppli.

"Il settore, che è stato in calo per sette trimestri consecutivi, è in condizioni di emergenza con massicci licenziamenti e tagli alla produzione".