Al via il Consumer Electronics Show, ma non sfugge alla crisi

lunedì 5 gennaio 2009 14:45
 

di Gabriel Madway

SAN FRANCISCO (Reuters) - Quest'anno anche la più importante vetrina mondiale per l'elettronica di largo consumo, il Consumer Electronics Show di Las Vegas (Ces) che si apre questa settimana, deve fare i conti con la recessione. E dunque, coi consumatori impauriti e le aziende che tagliano, per l'edizione 2009 si prevedono meno produttori, meno venditori e anche meno visitatori.

L'attenzione del Ces si concentrerà probabilmente su apparecchi più piccoli, con maggiori funzioni di connessione e più "verdi" per aiutare i consumatori a risparmiare. Una differenza importante rispetto agli anni passati, quando le aziende puntavano sugli eccessi, come la tv da 150 pollici che la maggior parte dei consumatori sicuramente non si sarebbero potuti permettere.

"In tempi duri, l'enfasi potrebbe passare da quello che è cool, fico, e accurato, a come far funzionare le cose meglio", spiega Stephen Baker, analista presso Npd.

La Consumer Electronics Association, che organizza la fiera, indica in 130.000 il numero dei visitatori previsti, rispetto ai 141.000 del 2008. Negli hotel di Las Vegas, di solito già pieni in questo periodo, si trovano ancora stanze libere.

Gli espositori quest'anno sono 2.700, contro i 3.000 del 2008. Anche il tono sarà diverso, con molte aziende impegnate anche a chiudere accordi di vendita direttamente in fiera, piuttosto che organizzare solo eventi.

"Molte aziende ci stanno chiedendo stanze per riunioni, a differenza di quello che facevano in passato", dice Jason Oxman, della Consumer Electronics Association. "Le aziende stanno cercando di fare affari alla fiera, mentre prima avrebbero fatto piuttosto visita ai singoli consumatori".

Kumu Puri, un dirigente di Accenture che si occupa di pratica tecnologica per i consumatori, prevede che l'attenzione maggiore del Ces si concentrerà sui settori più forti, come quello dei dispositivi senza fili, dei videogiochi e dei sistemi di navigazione satellitare: "Quelle sono categorie che continuano davvero ad attrarre il consumatore... hanno prezzi un po' più maneggiabili".

Alcune cose resteranno le stesse. Per esempio, gli oratori, come l'amministratore delegato di Microsoft Steve Ballmer, quello di Cisco Systems John Chambers, quello di Sony Howard Stringer, il presidente di Intel Craig Barrett e l'AD di Ford Alan Mulally.   Continua...

 
<p>Sezione del Consumer Electronics Show di Las Vegas nel gennaio 2008. REUTERS/Steve Marcus</p>