Sony potrebbe annunciare tagli drastici, secondo il Times

lunedì 5 gennaio 2009 11:26
 

TOKYO (Reuters) - Sony Corp annuncerà probabilmente la chiusura di stabilimenti in Giappone e grandi divisioni all'inizio del prossimo mese, secondo quanto ha riportato il Times londinese, ma la società ha negato di avere piani di questo genere.

Il produttore delle tv a schermi piatto Bravia e console di gioco PlayStation affronta un calo delle vendite e un aumento delle eccedenze nei magazzini, in questo periodo di crisi, nonostante lo yen forte.

Secondo quanto ha scritto il Times citando fonti aziendali, Sony -- il cui impero comprende semiconduttori, film e assicurazioni -- si sta preparando a una serie di misure che aboliranno alcune operazioni sul suolo nazionale e trasformeranno il business del gigante dell'elettronica.

"Non è nei nostri piani annunciare misure addizionali di ristrutturazione al momento", ha detto il portavoce Atsuo Omagari, in risposta all'articolo. "Non abbiamo alcun piano del genere.

Sony ha reso noto lo scorso dicembre un piano di risparmio del valore di 1,1 miliardo di dollari nella divisione elettronica, ma gli analisti sostengono che siano necessarie ulteriori misure di ristrutturazione per assicurare la crescita.

L'azienda giapponese ha segnato il suo più grande successo con il Walkman nel 1979, ma resta oggi indietro nella concorrenza data da iPod di Apple, e guadagna sempre meno dal suo business di tv a schermo piatto.

Lo scorso mese ha annunciato un taglio di 16.000 posizioni lavorative, una riduzione degli investimenti e il ritiro di alcune unità per risparmiare circa 100 miliardi di yen all'anno.

 
<p>La sede di Sony a Tokyo. REUTERS/Toru Hanai</p>