22 dicembre 2008 / 11:58 / 9 anni fa

Nel 2009 meno 2% investimenti hi-tech in Europa, Usa, dice Ubs

<p>Un investitore guarda un indice di quotazioni finanziarie. REUTERS/Stringer</p>

LONDRA (Reuters) - Le compagnie europee e americane si aspettano un calo del 2% negli investimenti 2009 nell‘information technology, dopo un 2008 opaco, con Sap Ag che sembra quella che più probabilmente beneficerà di aumenti di spesa: è quanto prevede una ricerca Ubs.

Tre quarti dei 100 dirigenti hi-tech interpellati hanno detto che non intendono cancellare contratti di manutenzione, importante fonte di reddito costante per i fornitori di software, ma il 70% ha affermato di sperare di poter negoziare condizioni migliori.

I ricavi delle aziende monitorate per lo studio pubblicato oggi variano dai 2 agli oltre 10 miliardi di dollari l‘anno e riguardano aziende che vanno dal settore delle comunicazioni a quello della sanità.

Si prevede un rallentamento nel campo dei server computer, dice Ubs, con un investimento per i server Windows di Microsoft previsto in crescita del 2% nel 2009 rispetto al 3% del 2008, e una crescita modesta dell‘1% per i server open-source Linux.

Il software per i server Linux è il prodotto che più vende di Red Hat , prodotto chiave anche per Novell.

Il 12% degli interpellati ha annunciato un incremento degli investimenti nel 2009 per prodotti di software aziendale della tedesca Sap.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below