Auto: si sceglie a basso consumo, cresce ruolo web nell'acquisto

mercoledì 17 dicembre 2008 13:31
 

ROMA (Reuters) - Il web è considerato sempre più un canale affidabile da chi intende acquistare un'auto, che deve essere rigorosamente a basso consumo per il 90% dei compratori.

E' quanto rivela l'indagine Cars Online 2008-2009, condotta dall'azienda di consulenza Capgemini su oltre 3.100 consumatori in Brasile, Cina, Francia, Germania, India, Russia, Regno Unito e Stati Uniti.

Sia nei mercati maturi che in quelli emergenti, per la prima volta in dieci anni di pubblicazione del rapporto -- afferma Capgemini -- i consumi di carburante sono risultati importanti quanto sicurezza e affidabilità del veicolo: il 90% degli intervistati considera il basso consumo un fattore discriminante nella scelta, specialmente nei mercati in via di sviluppo, ed il 36% degli intervistati ha dichiarato di possedere un'auto a basso consumo o alimentata da carburanti alternativi, rispetto al 28% dell'anno scorso.

Cresce vigorosamente l'utilizzo di Internet come strumento di ricerca quando si intende acquistare un veicolo, con l'88% degli intervistati che dichiara di utilizzarlo come fonte primaria di informazioni -- contro l'11% di dieci anni fa -- e più della metà che ritiene meno probabile un acquisto da aziende che non rendono disponibili online alcuni importanti dati.

E il web sembra essere un percorso potenzialmente profittevole anche come canale di vendita, soprattutto nei mercati emergenti: nel 2007, la rete veniva presa in considerazione per l'acquisto dal 20% dei consumatori; quest'anno, la percentuale è balzata al 44%.

Il rapporto rivela inoltre che la soddisfazione dei consumatori è diminuita negli ultimi anni: solo due terzi degli intervistati sono soddisfatti del processo di acquisto dei veicoli, contro l'80% di dieci anni fa.