Videogame, vendite in Usa salgono del 10% in novembre

venerdì 12 dicembre 2008 10:10
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Le vendite di videogiochi negli Stati Uniti sono aumentate in novembre del 10% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, secondo quanto riportato dall'istituto di ricerca di mercato Npd, con Nintendo che afferma di aver registrato incassi da record negli Usa con la console Wii e il dispositivo portatile Ds.

Il settore dei videogame negli Stati Uniti, secondo Npd, raggiungerà un valore di 22 miliardi di dollari nel 2008, e Nintendo, Microsoft e Sony hanno dichiarato che il successo dei loro prodotti a novembre è la dimostrazione del fatto che la gente continui a spendere nonostante la crisi economica globale.

Mentre aumenta la disoccupazione e il potere d'acquisto dei consumatori diminuisce, l'industria dei videogiochi continua a "tenere il passo", ha detto una analista di Npd.

In novembre Nintendo ha venduto due milioni di console Wii, contro le circa 800.000 di ottobre. Un record -- ha detto la società -- per un mese che non sia dicembre. In totale, ne sono state acquistate finora 15 milioni di unità, dal lancio nel novembre del 2006.

E anche Ds ha segnato un record di vendite a novembre negli Usa, con oltre 1 milione e mezzo di pezzi.

Pur colpiti della concorrenza dei dispositivi Nintendo, anche Xbox 360 di Microsoft e PlayStation 3 di Sony hanno registrato a novembre ottimi ricavi, secondo Npd, vendendo il primo 836.000 unità contro le 371.000 di ottobre e 378.000 il secondo contro le 190.000 del mese precedente.

Il gioco "Gears of War 2" di Microsoft è stato il più venduto in novembre con 1,5 milioni di unità. Al secondo posto si attesta "Call of Duty: World at War" di Activision Blizzard, con 1,4 milioni di unità vendute.

 
<p>Un telecomando della Nintendo Wii REUTERS/Fred Prouser</p>