Rete Telecom, accordo tra Agcom e commissario Ue su procedura

giovedì 11 dicembre 2008 16:33
 

ROMA (Reuters) - L'Authority per le comunicazioni e la commissaria Ue del settore Viviane Reding hanno concordato sulla insussistenza dell'obbligo di notifica preventiva a Bruxelles degli impegni presi da Telecom Italia sull'apertura della rete fissa alla concorrenza.

Lo ha detto il presidente di Agcom Corrado Calabrò in una conferenza stampa convocata dopo l'approvazione del piano presentato dall'amministratore delegato Franco Bernabè.

"Ieri a Bruxelles hanno avuto un dubbio che noi stessimo debordando da una procedura concorsuale di accordo. Mi sono sentito con la Reding con una lettera e abbiamo convenuto che le osservazioni della Ue fossero superabili. Per questo abbiamo preso la decisione" di approvare gli impegni di Telecom, ha spiegato Calabrò.

Nella lettera alla Reding si legge: "Gentile commissario avendo chiarito che nel quadro delle direttive sulle reti di comunicazione elettronica non sussiste alcun obbligo giuridico di notifica preventiva alla Commissione....desidera assicurarle una compiuta informazione sulla deliberazione assunta oggi".

 
<p>La sede centrale di Telecom Italia a Milano. REUTERS/Stefano Rellandini ( ITALY )</p>