Nintendo, vendite console Wii, DS forti nonostante crisi

lunedì 8 dicembre 2008 13:01
 

di Kiyoshi Takenaka

KYOTO, Giappone (Reuters) - Nintendo ha detto oggi che le vendite della sua console di videogiochi Wii sono più che raddoppiate durante le festività del Ringraziamento negli Stati Uniti, sfidando le prospettive negative della crisi economica globale.

Le dichiarazioni del presidente Satoru Iwata offrono uno spiraglio di ottimismo in un momento in cui le compagnie di tutto il mondo tagliano la produzione e abbassano le loro stime di vendite.

Iwata ha detto a Reuters in un'intervista che le vendite di Wii sono più che raddoppiate a circa 800.000 unità durante la settimana del Thanksgiving negli Usa, rispetto alle 250.000 unità vendute un anno prima.

"Quando l'economia è forte, la gente tende a comprare tre cose in cima alla loro lista dei desideri. Ma quando le cose vanno male, la gente compra solo la prima cosa della lista", ha detto Iwata oggi.

"Fortunatamente per noi molti acquirenti hanno messo i nostri prodotti in cima alla loro lista".

Iwata ha aggiunto che le vendite della console portatile DS sono salite di circa il 20% durante la settimana, rispetto all'anno precedente e che le vendite di Wii in Europa in questo periodo prefestivo hanno superato di gran lunga quelle del 2007.

Nintendo, impegnata in una sfida a tre con Sony Corp e Microsoft nell'industria globale dei videogame, punta a vendere 27,5 milioni di console Wii nell'anno che finisce a marzo, il 48% in più dell'anno precedente.

La strategia di Iwata, nominato alla guida del gruppo nel 2002, è stata di puntare su console facili da usare e software innovativi come Nintendogs e Wii Fit, invece di competere con Sony e Microsoft su velocità e potenza delle console.

La strategia ha pagato e Wii ha superato nelle vendite la PlayStation 3 di Sony e la Xbox 360 di Microsoft di un ampio margine, consentendo a Nintendo di prevedere un utile operativo tre volte superiore a quello di Sony.

 
<p>La sede della Nintendo a Kyoto. REUTERS/Issei Kato (JAPAN)</p>