Crisi mercati, Facebook rinvia piano vendita azioni a dipendenti

venerdì 5 dicembre 2008 17:42
 

(Reuters) - Il sito di social network Facebook sta ritardando, a causa delle difficoltà nell'economia globale, la messa in atto di un piano precedentemente annunciato per la vendita di parte delle azioni assegnate ai propri dipendenti.

Lo ha scritto oggi il Wall Street Journal.

L'AD di Facebook Mark Zuckerberg ha inviato ieri un'e-mail agli impiegati, in cui ha spiegato che il piano di vendita delle azioni, proposto in agosto, non sta procedendo come programmato, secondo quanto riferisce il Journal.

"Dopo aver considerato attentamente il clima attuale, abbiamo deciso di istituire un calendario senza scadenza per il piano di vendita delle azioni dei dipendenti", si legge nell'e-mail secondo quanto ha riportato il Wsj.

Secondo il piano di vendita annunciato lo scorso agosto, i dipendenti di Facebook avrebbero potuto vendere parte delle azioni loro assegnate entro il 1 novembre di quest'anno.

L'azienda sta esaminando se e come andare avanti con il piano basandosi sull'andamento dei mercati, ha detto il Journal citando una fonte vicina alla vicenda.

Non è stato possibile per il momento raggiungere Facebook per un commento.

 
<p>Mark Zuckerberg, fondatore e AD di Facebook. REUTERS/Kimberly White</p>