Nokia vede mercato cellulari almeno -5% in 2009

giovedì 4 dicembre 2008 16:56
 

NEW YORK/HELSINKI (Reuters) - Nokia ha detto che sta osservando una frenata del mercato dei cellulari più rapida rispetto a quanto evidenziato il 14 novembre scorso.

Il maggiore produttore al mondo di telefonini, in un comunicato diffuso in occasione dell'incontro annuale con la comunità finanziaria, in corso a New York, ha abbassato la stima sulle vendite di cellulari a livello mondiale nel quarto trimestre, che ora sono viste sotto la precedente previsione di 330 milioni di unità.

Nokia ha aggiunto che il quadro economico è troppo incerto per poter confermare la stima precedente sulla quota di mercato nel quarto trimestre e prevede un impatto negativo della frenata della spesa per consumi sulle vendite del 2009.

In particolare, il gruppo finlandese stima un calo di almeno il 5% dei volumi di vendita di cellulari a livello mondiale l'anno prossimo, pur attendendosi il superamento della soglia dei 4 miliardi di dollari di contratti di telefonia mobile nel primo trimestre del 2009.

Nokia, inoltre, prevede un incremento della sua quota di mercato nei cellulari l'anno prossimo.

In effetti, gli analisti ritengono che la società finlandese trarrà beneficio, rispetto ai concorrenti più piccoli, dalla flessione del mercato. "Nonostante il contesto difficile, Nokia è ben posizionata... grazie alle economie di scala e alla strategia", ha commentato Carolina Milanesi, analista di Gartner.

La revisione al ribasso delle previsioni sulle vendite di telefonini era ampiamente attesa dal mercato. Gli analisti, peraltro, credevano che Nokia avrebbe tagliato le stime sui margini di medio termine.

"Il 2009 sarà sfidante per la nostra industria", ha affermato l'AD di Nokia, Olli-Pekka Kallasvuo, "ma abbiamo una base solida per costruire e credo che continueremo a rafforzare la nostra posizione su diversi fronti".

Kallasvuo ha detto di vedere opportunità di crescita nel 2009, ma ha aggiunto che qualche consumatore "si sposterà su apparecchi meno costosi - non tutti, qualcuno".   Continua...

 
<p>Il logo di Nokia. REUTERS/Bob Strong (FINLAND)</p>