L'online rappresenterà 41% del mercato musicale Usa entro 2013

martedì 2 dicembre 2008 10:09
 

LOS ANGELES (Reuters) - Le vendite di musica digitale rappresentano il 18% del mercato americano e si prevede che saliranno al 41% nei prossimi cinque anni.

E' quanto emerge da uno studio di Forrester Research, intitolato "Previsioni per la musica Usa, dal 2008 al 2013", che prevede inoltre che il 55% dei consumatori americani online pagherà per scaricare musica digitale nel 2013.

JupiterResearch, una divisione della società indipendente Forrester Research, spiega nel rapporto che la crescita nelle vendite di musica digitale non compenserà il calo nelle vendite di cd, con un declino del mercato musicale Usa nei prossimi cinque anni che passerà all'attuale livello di 10,2 miliardi di dollari a 9,8 miliardi.

Realizzando un sondaggio, i ricercatori hanno scoperto inoltre che il 64% degli abbonati ai servizi di musica digitale e il 57% dei consumatori che scaricano musica hanno acquistato un cd in un negozio l'anno scorso.

Dalla ricerca emerge inoltre che società come Amazon.com hanno contribuito alla spinta della musica digitale, consentendo il trasferimento dei brani tra i diversi dispositivi dei clienti senza restrizioni.

 
<p>Un uomo osserva i dischi al Virgin Megastore di New York. REUTERS/Shannon Stapleton</p>