Web community cruciale per formazione manager terziario

giovedì 27 novembre 2008 16:04
 

MILANO (Reuters) - Il web è un strumento indispensabile anche per la crescita dei manager del terziario, i quali, come le aziende del settore, non si accontentano più di corsi di formazione ma richiedono una comunità per condividere conoscenze, stimoli e idee per sviluppare cultura, capacità e competenze indispensabili nella nuova era "mobile".

E' quanto rileva, come ricorda una nota, il quarto rapporto Centro Formazione Management del Terziario (Cfmt) sulla formazione manageriale nell'edizione 2008, frutto di un'indagine svolta nel settembre scorso su un campione di dirigenti (1.000 interviste personali) e aziende (200 interviste telefoniche a direttori generali o direttori del personale), presentato oggi Milano.

Secondo il rapporto, le aziende e i manager del terziario dichiarano di fare più formazione di prima (17 giorni in media all'anno nel 2008 contro i 14,8 giorni del 2004), ritenendola utile per fare meglio il proprio lavoro (68%), per fare self marketing migliorando la propria posizione, per affrontare processi di ristrutturazione o per entrare in programmi di sviluppo talenti e alto potenziale e avere una migliore mobilità sul mercato del lavoro.

Per le aziende, invece, dice il rapporto, è fondamentale uno stretto collegamento tra formazione e strategia dell'impresa e i contenuti di tale formazione devono riguardare ò'organizzazione e la strategia (87,5%), le competenze individuali (85,6%), la gestione delle risorse umane (82,6%), il controllo di gestione e la finanza (67,8%) e il marketing strategico e operativo (63,2%).

"Alle Business School si chiedono risposte più concrete e di immediata applicabilità, che aiutino a creare maggiore consapevolezza del contesto nel quale l'impresa si trova ad operare", dice Michelangelo Patron, Direttore Generale Cfmt.

"L'apprendimento non passerà più solo attraverso l'aula ma sempre di più attraverso la capacità di trasferire esperienze, di proporre momenti di riflessione generatori di stimoli, più che trasferimento di nozioni", aggiunge.

Di qui, secondo il Cfmt, la necessità di creare una "knowledge community" di eccellenza che accolga manager, consulenti, formatori, esperti, affidando alla web community il ruolo di strumento per fare formazione e cultura. Mentre si fa strada anche l'idea di appartenere a una community fisica e virtuale per condividere informazioni professionali, sviluppare incontri culturali in generale e soprattutto legati ad aspetti manageriali e aziendali.

In questo scenario Cfmt accoglie oggi in un evento nella propria sede un ospite d'eccezione, il giapponese Joichi Ito, guru del social networking, protagonista del workshop internazionale "Ispirati dal futuro. Il futuro si costruisce facendo".

Manager eclettico, ricercatore, attivista, viaggiatore e speaker instancabile, Ito, ricorda il Cfmt, è stato inserito dal World Economic Forum tra i "100 leader globali del futuro". Membro del board di società come Mozilla Foundation e Global Voices, ha partecipato alla creazione di svariate Internet company quali PSINet Japan, Flickr, Technorati, Dopplr, Socialtext ed è oggi amministratore delegato di Creative Commons.

Il Centro di Formazione Management del Terziario è nato nel 1994, per iniziativa della Confcommercio e Manageritalia, con l'obiettivo di costituire una scuola di formazione per il management e le aziende del settore.