Europa raggiunge accordo su investimenti per lo spazio

mercoledì 26 novembre 2008 13:32
 

L'AIA (Reuters) - I paesi europei hanno raggiunto oggi un accordo che permette loro di conciliare le crescenti ambizioni sullo spazio con la paura della recessione, dopo aver fissato un limite al budget per una missione su Marte nel 2016. Lo hanno dichiarato i negoziatori.

In occasione del meeting dei ministri scientifici, oltre al progetto ExoMars e sulla Stazione Spaziale internazionale, si è parlato della richiesta di un investimento complessivo di circa 10 miliardi di euro presentata dall'Agenzia spaziale europea (Esa).

"La Germania vuole essere sicura che quel denaro venga speso nel corso di un periodo più lungo per alleviare le pressioni sugli impegni finanziari. Se ne è parlato molto nei corridoi", ha detto un delegato.

L'Esa si riunisce a livello ministeriale ogni tre anni.

ExoMars prevede l'atterraggio di una sonda su Marte, che dovrà scavare per 2 metri di profondità per esaminare il sottosuolo. Il costo del progetto è quasi raddoppiato rispetto al piano originario.

I ministri dell'Esa, che si incontrano con il Canada ogni tre anni, hanno pattuito che la struttura finanziaria di ExoMars deve essere definita entro la fine del 2009 e che i loro contributi complessivi non dovranno superare 1 miliardo di euro. Lo ha riferito un delegato, aggiungendo che ci si aspetta di raccogliere altri 200 milioni di euro dalla cooperazione con Usa e Russia.

L'Esa doveva tenere una conferenza stampa alle 12.30 ora italiana.