Blog, sempre più star scelgono Fb e MySpace per parlare di sé

martedì 25 novembre 2008 18:45
 

di Alex Dobuzinskis

LOS ANGELES (Reuters) - Nel frenetico mondo del gossip, le star adottano sempre più una sorta di promozione fai-da-te, aprendosi dei blog per parlare di sé e replicare in prima persona a ciò che i media dicono di loro.

E così, parlando direttamente ai fan su Internet, molti personaggi del mondo dello spettacolo abbandonano in parte il portavoce vecchio stile che rimedia a scandali e fughe di notizie su vicende personali, per proferire in prima persona.

"Si vuole un dialogo costante con i propri fan, non si può pensare di fare un comunicato ogni tre mesi e pretendere che il pubblico capisca ciò che fai", ha detto Tyler Goldman, amministratore delegato di Buzznet Inc, network di siti web e blog di celebrità, tra cui l'attrice Misha Barton.

Quando alcuni ambientalisti hanno coperto di farina Lyndsey Lohan all'uscita da un locale perché indossava una pelliccia, è stata la sua amica Samantha Ronson, famosa dj, a prenderne le difese su un blog, dicendone di tutti i colori agli attivisti per i diritti degli animali responsabili dell'agguato.

E la star del programma tv "The Hills", in onda negli Stati Uniti, ha usato questo mese il suo blog per replicare a una notizia, apparsa su un quotidiano, secondo cui avrebbe dato di matto in un aeroporto di New York.

Tutti loro hanno postato le proprie dichiarazioni sul sito di social network MySpace, uno dei maggiori canali online attraverso cui gli artisti cercano supporto dai propri ammiratori. Alcuni fanno commenti pubblici anche sulle proprie pagine di Facebook, altro sito di socializzazione.

E' in questo tipo di spazio online che le celebrità, esattamente come milioni di utenti in tutto il mondo, si creano un proprio profilo, ma a differenza di iscritti meno noti, qualsiasi commento viene ripreso da agenzie di comunicazione e informazione, cosa che ad alcune star non dispiace affatto.

REPLICA IMMEDIATA   Continua...

 
<p>Una pagina del social network Facebook. REUTERS/Tarmo Virki (FINLAND) EMBARGOED UNTIL 0300 GMT SEPTEMBER 9, 2008</p>