Gartner prevede un calo nel mercato dei cellulari per il 2009

martedì 25 novembre 2008 12:19
 

HELSINKI (Reuters) - Per le vendite di telefoni cellulari è previsto un calo fino al 4% nel 2009 rispetto al 2008, poiché la crisi economica ha ridotto la domanda dei consumatori in tutto il mondo. Lo riferisce oggi la compagnia di ricerca Gartner.

I più grandi produttori mondiali di telefonini, come Nokia e Samsung hanno dichiarato che l'anno prossimo il mercato potrebbe crollare.

Quest'anno i produttori di cellulari erano rimasti relativamente illesi dalla crisi economica globale, ma le successive segnalazioni di Nokia, Qualcomm e Intel sono sintomatiche di un rapido deterioramento della domanda.

Gartner ha detto che le vendite di cellulari nella regione dell'Asia Pacifico, che include i due mercati in maggiore espansione, la Cina e l'India, sono cresciute del 13,8% nel terzo trimestre, arrivando a 116,7 milioni di telefoni venduti, ma si prevede che la crescita sia in procinto di arrestarsi.

"Ci aspettiamo che il declino economico globale e il conseguente calo del reddito disponibile appiattiranno le vendite nella regione durante l'ultimo trimestre del 2008", ha detto l'analista Anshul Gupta in una nota.

Le azioni di Nokia erano scese dell'1,2%, a 10,69 euro alle 10.39 di stamattina ora italiana, trascinando in rosso il DJ Stoxx technology index.

Le vendite di cellulari nel terzo trimestre in Europa occidentale -- mercato chiave per i prodotti più lussuosi di questo settore -- sono scese dell'8% rispetto a un anno fa, arrivando a 43,5 milioni di unità vendute.

L'analista Carolina Milanesi ha detto che in questa regione tutti i produttori venderanno complessivamente 20 milioni di cellulari in meno nel 2008 rispetto al 2007.

 
<p>Telefoni cellulari esposti in un negozio. REUTERS/Antony Njuguna (KENYA)</p>