Internet, Bernstein: target price più bassi per i big Usa

lunedì 24 novembre 2008 14:50
 

(Reuters) - La broker house Bernstein ha molto ridotto i price target di numerose star del settore Internet, tra cui Google e Amazon.

La convinzione che guida la decisione è che l'attuale stretta dei finanziamenti, specie per l'impatto sulle operazioni di private equity, contribuisce a "scollegare" le valutazioni dei gruppi internet dai loro fondamentali.

Quindi "senza un acquirente di ultima istanza che intervenga quando le valutazioni sono sotto il valore intrinseco, siamo convinti che i titoli da noi seguiti saranno scambiati prevalentemente su considerazioni di momentum".

Tra le azioni interessate, Amazon.com vede il suo target price ridotto a 50 da 71 dollari con rating stabile a "outperform", mentre eBay Inc ha un obiettivo di 16 dollari da 22 sempre con "outperform".

Nel caso di Google il target scende a 400 da 560 dollari, con conferma di "outperform", mentre Yahoo Inc scende a 12 dollari da 16 con "market perform".

Per il gruppo IAC/InterActiveCorp rating "market perform" stabile e price target sceso a 16 dollari da 20.