Mediaset vede trim1 2009 difficile, nessun taglio occupazione

mercoledì 19 novembre 2008 19:44
 

BARCELLONA (Reuters) - Mediaset anticipa un difficile primo trimestre 2009 ma manterrà i prezzi della pubbiclità agli stessi livelli dei primi tre mesi del 2008.

Lo ha detto il direttore finanziario Marco Giordani nel corso della conferenza annuale Morgan Stanley su tecnolgia, media e telecomunicazioni.

Secondo Giordani Mediaset, che dipende dal mercato italiano delle pubblicità per i due terzi del proprio fatturato, è meno colpita rispetto alla Gran Bretagna o Spagna dal calo della pubblicità.

Interpellato dai giornalisti sulle previsioni per la rimanente parte del 2008 il direttore finanziario, senza prendere in considerazione la stagione natalizia, tradizionalmente forte, ha risposto "E' finita", aggiungedo quindi: "Vedremo a gennaio".

A chi gli chiedeva un comento sull'andamento della domanda da parte dei clienti il manager ha detto che "sono tutti molto, molto confusi".

Giordani ha spiegato inoltre che la legislazione italiana sul lavoro rende quasi impossibile tagliare posti di lavoro tra i giornalisti e ha detto che i tagli che il gruppo potrebbe fare sarebbero irrilevanti.

"Non taglieremo posti di lavoro", ha detto aggiungendo tuttavia che la società vuole ridurre i costi su altri fronti e che sta incrementando il proprio budget annuale di un massimo dell'1% rispetto all'aumento del 2% che normalmente la compagnia applica in tempi migliori.

Il manager non ha voluto inoltre commentare sull'eventuale interesse di Mediaset per l'acquisto della 10% della quota dell'emittente commerciale britannico ITV.