Telecom, Bassanini: 15-20 mld per fibra ottica o ci pensi Cdp

martedì 18 novembre 2008 20:53
 

ROMA (Reuters) - O Telecom Italia ha 15-20 miliardi da investire nell'ultimo miglio della rete di nuova generazione o occorre attribuire questo compito a qualcun altro. La Cassa depositi e prestiti potrebbe essere l'istituzione adatta.

Lo ha detto il neo eletto presidente della Cdp (70% Tesoro, 30% Fondazioni bancarie) Franco Bassanini nel corso di una intervista alla nuova emittente tv Red.

"Tutti ritengono necessario per la competitività del Paese fare investimenti nella fibra ottica, nel local loop. Sono stimati tra i 15 e i 20 miliardi di euro ulteriori rispetto al piano di investimento di Telecom Italia. O lo fa Telecom e allora benissimo, oppure lo fa qualcun altro", ha detto Bassanini eletto nella Cdp come espressione delle Fondazioni bancarie.

Bassanini ha tenuto a precisare che questa della rete di telecomunicazioni sarebbe per la Cdp una funzione completamente nuova.

"Al momento questa missione non è stata approvata. Ma la Cdp potrebbe essere un buono strumento", ha detto Bassanini.

L'esponente del Pd ha tenuto a sottolineare che non è detto che la rete debba essere controllata dallo Stato ma è possibile pensare che metta dei capitali.

In ogni caso l'investimento nella rete di telecomunicazioni "non è un progetto e non è un progetto della Cdp".