Tlc, Merkel:utilizzare fondi strutturali Ue per rete banda larga

martedì 18 novembre 2008 17:41
 

TRIESTE (Reuters) - Per potenziare la rete di telecomunicazioni a banda larga nei diversi Paesi europei si potrebbero utilizzare i fondi strutturali della Ue. Gli investimenti così fatti dovrebbero inoltre essere esenti dai calcoli del deficit statale.

Lo ha detto il cancelliere tedesco, Angela Merkel, nel corso della conferenza stampa conclusiva del vertice italo-tedesco a Trieste.

"Pensiamo a misure innovative per l'Europa come il potenziare la nostra rete via cavo per la banda larga. La Commissione dovrebbe accettare alcune eccezioni sulle spese fatte per investimenti, questo potrebbe incrementare le nuove tecnologie e internet in Europa. Potremmo vedere di utilizzare i fondi strutturali al fine di migliorare la rete elettronica in Europa", ha detto la Merkel, secondo la traduzione simultanea dal tedesco.

In Italia da tempo si discute dell'eventuale scorporo della rete telefonica da Telecom Italia con ipotesi sulla sua trasformazione in rete a fibra ottica, cosiddetta a banda larga, finanziata dallo Stato o da organismi a controllo pubblico come ad esempio la Cassa depositi e prestiti.

L'ipotesi negli ultimi giorni è stata rilanciata dal neo presidente della Cdp Franco Bassanini nel corso di una intervista al Corriere della sera e di una successiva lettera di precisazione.

 
<p>Angela Merkel, cancelliere tedesco. REUTERS/Nikola Solic (ITALY)</p>