Yahoo, co-fondatore Yang si dimette da amministratore delegato

martedì 18 novembre 2008 09:05
 

SAN FRANCISCO/NEW YORK (Reuters) - Jerry Yang, co-fondatore di Yahoo, ha annunciato che lascerà la carica di amministratore delegato del gruppo non appena troverà un sostituto.

L'annuncio ha fatto decollare le azioni della big internet, che è salita ieri del 4% sulla speranza che il cambio al vertice sgombri la strada a un accordo con Microsoft.

Yang tornerà al suo vecchio ruolo di responsabile di strategie e tecnologie del gruppo: lo si ritiene sostenitore di una volontà di indipendenza che, tra l'altro, a inizio anno ha portato a respingere la prima offerta del gruppo di Bill Gates.

Di recente è stato abbandonato anche il progetto di una alleanza nella pubblicità internet con la rivale Google, ufficialmente per ragioni di antitrust, e Yang è stato ancora una volta criticato quando le azioni Yahoo sono crollate.

Un'altra trattativa che non ha portato a nulla è quella, in corso da mesi, con Time Warner per una combinazione con Aol.

"La società ha un bisogno disperato di cambiamenti e questo è chiaramente un modo per averne" sintetizza Ross Sandler, analista di RBC Capital Markets secondo cui "Jerry è stato l'ostacolo che ha bloccato l'ultimo accordo (con Microsoft)".

Yahoo ha perso dai massimi d'anno di 30,25 dollari il 65% e valeva ieri sera poco più di 11 dollari. L'offerta iniziale di Microsoft, a inizio anno, era stata a 31 dollari per azione, ma dopo molte schermaglie e una maggioranzione che avrebbe portato il deal a 47,5 miliardi, in maggio il gigante di Seattle rinunciò all'accordo.

Yang era Ceo dal giugno 2007. Tra i nomi citati dagli analisti come candidati potenziali al suo posto ci sono manager di AOL e News Corp, l'ex numaro uno di eBay Inc Meg Whitman, l'ex Coo della stessa Yahoo, Dan Rosensweig, e il Presidente Sue Decker.

 
<p>Jerry Lang, co-fondatore di Yahoo. REUTERS PICTURE</p>